Meno propositi, più proposte

#49 – la playlist più bella, l'artefatto digitale più pazzo, la newsletter giusta

Ciao,
questa è Filtrata, Mescolata – la raccolta senza pretese e regolarità delle cose che mi hanno incuriosito.

Come andiamo a propositi 2021?

Io molto bene. Cioè, nel senso che ne ho già scritti un bel po’. Ce ne uno che voglio condividere.

Dare precedenza alle cose importanti e farne sempre una alla volta.

Quindi, anche se non è ancora iniziato prendo la rincorsa per entrare nel nuovo anno con la giusta inerzia.

Quindi sotto:

  1. La playlist di Dicembre (ormai di Gennaio…) che mi commuove da quanto suona bene

  2. Il sito più incredibile del mondo che dovete proprio navigare almeno una volta

  3. L’altra newsletter a cui iscriversi assolutamente

Ciao,
–Stefano


Playlist Perfetta

Per chiudere l’anno ho pensato fosse necessaria una selezione imponente. Non è un meglio di, non è una classifica, neanche le cose che saranno cool da domani.

Sono solo tantissime canzoni belle, recenti o molto meno, che spaziano da mondi e umori diversi che l’unica cosa che le tiene insieme è che mi piacciono tanto

¯\_(ツ)_/¯

50 brani, 3 ore e un quarto di musica, 1 link


Il sito più incredibile

Dal 1994 al 2009 GeoCities è stato uno spazio di espressione unico per libertà e vastità. La natura semi-amatoriale della cultura web da cui è nato ha generato un ricchezza senza confini di contenuti e un’immaginario la cui influenza arriva fino a noi oggi.

Cameron Askin ha voluto celebrare questa singolarità con un artefatto digitale incredibile, un’esperienza estetica, un web-collage di testi e immagini recuperati dai “quartieri” di GeoCities che sono stati salvati (=archiviati) dalla sua chiusura.

Clicca, scrolla, ascolta, leggi, viaggia.


Newsletter a cui iscriversi

Dopo aver pubblicato Città Dal Futuro, con Davide e Matteo abbiamo iniziato a ricevere tanti spunti e stimoli da persone vicine e lontane impallinate come noi <3

Abbiamo colto una necessità diffusa di avere un modo e un posto per allenare la capacità collettiva di immaginare il futuro.

Per questo abbiamo creato Segnali Dal Futuro,  newsletter collaborativa di segnali culturali, tecnologici, politici ed economici di cui siamo curatori.

Nel primo numero spieghiamo come funziona. Se ti va di contribuire a questa comunità di apprendimento diffusa sarebbe bellissimo.


Alla prossima <3